titolo

Impariamo a programmare

Un ciao a tutti gli interessati

Mineman Christopher Kent In questo spazio mi occuperò di programmazione e cercherò di impostare gli interventi in modo da semplificare al massimo il lavoro di rielaborazione personale.

Ogni argomento verrà affrontato tenendo presente che è sempre indispensabile innanzitutto aver ben presente cosa vogliamo ottenere e solo in un secondo momento penseremo a quali oggetti far riferimento per conseguire ciò che ci siamo preposti.

Ogni lavoro, effettuato dagli studenti, potrà essere inserito e divulgato utilizzando questo sito . Si inseriranno anche i files sorgenti, per agevolare il lavoro di perfezionamento. Tutto è divulgabile, liberamente trasferibile.

Si richiede unicamente di ricordare sempre i nomi di chi ha elaborato quanto messo a disposizione nell'ottica dell'OpenSource.

Perchè iniziare con il linguaggio JAVA.

Moschea a SivigliaAl liceo storicamente si sono privileggiati linguaggi di programmazione di tipo procedurale. Si elabora un progetto. Si sviluppa l'algoritmo risolutore e infine si scrive il codice.
Il linguaggio prescelo è stato il Pascal. Nel nostro liceo il Turbo Pascal della Borland.
Ho pensato che nel 2006 è opportuno portare tutti gli studenti alla programmazione, utilizzando linguaggi OOP (Programmazione orientata agli oggetti), per il fatto che "oggettivamente" si utilizzano solo linguaggi OOP in tutti gli ambiti. Saper programmare con gli oggetti impegna molto all'inizio, ma porta ad effettuare ragionamenti spendibili realmente nel mondo che ci circonda.
Imparare a programmare implica saper organizzare il proprio pensiero per impartire istruzioni, che meccanicamente svolte dal pc porteranno al conseguimento dell'obiettivo che ci siamo proposti.

Avviciniamoci al linguaggio di programmazione che nelle intenzioni della Sun-microsystems dovrebbe soppiantare tutti gli altri linguaggi di programmazione.
Storicamente dobbiamo osservare che questo non è avvenuto.
Attualmente esistono vari linguaggi di programmazione validi e utilizzati in vari ambiti. La scelta di utilizzare questo linguaggio è legato principalmente al fatto che può essere utilizzato per realizzare applicativi che possono essere utilizzati in tutti i sistemi operativi e costruire applets visualizzabili nei vari browsers come oggetti inseriti all'interno delle pagine web.
Inoltre Java è un linguaggio rivolto agli oggetti,con costrutti molto simili a quelli che ritroviamo nel C++, utilizzabile in ogni situazione sia per costruire applicativi che possono girare su ogni piattaforma (Windows, Linux, Mac, Unix, ...) sia per integrare i contenuti di pagine HTML.
In questa sezione cercheremo di spiegare come costruire applicativi in Java, partendo dai primi rudimenti, per poi passare a spiegare cosa si intende per oggetto, come crearli, utilizzarli.
Verranno proposti esercizi via, via più impegnativi, non trascurando gli applet da inserire nelle pagine html.