Il campo elettrico ed il campo magnetico sono intimamente connessi,come descritto nell'equazioni di Maxwell.

Una carica elettrica ferma genera un campo elettrico nello spazio intorno a se. Cioe' in ogni punto abbiamo un vettore del campo . Se ora la carica si muove accade qualcosa di simile a quando muoviamo qualcosa sulla superficie di uno specchio d'acqua. Dal solo campo elettrico stazionario prima del movimento si passa a un campo elettrico che varia in continuazione che genera un campo magnetico che varia a sua volta in continuazione. Questo perturbazione si propaga con la velocita' della luce in tutto lo spazio intorno alla carica.
In particolare, ogni variazione nel tempo del campo elettrico ha come conseguenza la creazione di un campo magnetico nella regione circostante e, viceversa, ogni variazione nel tempo del campo magnetico origina un campo elettrico sempre nelle regioni circostanti.
Ai campi si associa l'energia associata che pertanto si sposta nello spazio senza dove utilizzare nessun mezzo materiale (a differenza del suono).
Per questo motivo generando un campo magnetico variabile nel tempo secondo un ciclo, si avrà, per ogni variazione del campo magnetico, un campo elettrico a sua volta variabile con generazione di un'onda elettromagnetica che si propaga nello spazio.


Come tutte le onde, quella elettromagnetica è caratterizzata da una lunghezza d’onda, l che rappresenta la distanza tra due picchi misurata in metri. Il numero di vibrazioni per unità di tempo si chiama frequenza (n ), e si misura in Hertz (Hz). Un’onda ha la frequenza di 1 Hz se ripete il suo ciclo una volta ogni secondo. Lunghezza d’onda e frequenza della radiazione elettromagnetica nel vuoto sono legate dalla relazione: l n = c, dove c è la velocità di propagazione che vale circa 300.000 km/s.

Ricordiamoci che il tempo che impiega l’onda a ripetere il suo ciclo si chiama periodo (T), si misura in secondi, ed è l’inverso della frequenza n =1/T.

Al variare della lunghezza d’onda, si hanno i vari fenomeni elettromagnetici che siamo abituati a vedere come fenomeni di natura diversa: la luce dei diversi colori, le onde radio, i raggi x sono alcune componenti dell’insieme continuo di radiazioni che viene individuato con il nome di spettro elettromagnetico.